Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (2024)

Oggi vi raccontiamo Boichi, artista sudcoreano naturalizzato giapponese che presta la propria abilità per i disegni di Dr. Stone su Shonen Jump. Ma egli è anche ottimo autore, specializzato in storie ad alto contenuto di scienza futuristica

Manhwa: il termine con il quale l’arte del fumetto è conosciuta in Corea, terra nella quale essa è in continua crescita – sia al nord che al sud. Per questo, oggi, per la prima volta la rubrica cambia nome, e tratta di un autore nato manhwaka, poi diventato maestro del manga. Il seuliano, ma residente in Giappone, Mu-jik Park, altrimenti notocomeBoichi.

Dalla Corea del Sud, Boichi porta uno stile di disegno fotografico, e una laurea in fisica che gli consente di scrivere science fiction d’eccellenza. Tuttavia, i suoi primi lavori andavano in tutt’altra direzione: infatti, in Corea, mentre ancora studiava, si fece conoscere nel mondo degli shojo, nel 1993. In Giappone sbarca nel 2004, con Ultimate Space Empereor Caesar, ma al contempo produce one-shot hentai che verranno poi raccolte nel volume Lover in Winter. Boichi infatti ama rappresentare l’anatomia umana, in particolare quella femminile. In una recente intervista su Dr. Stone, dichiarerà che se fosse per lui, non rappresenterebbe altro che la sua favorita, Kohaku.

Dopo una serie di storie brevi a tema fantascientifico, la prima grande serializzazione arriva con Sun-Ken Rock, nella quale Boichi racconta una storia di malavita e onore, con teatro proprio il suo paese natale. Da allora, l’autore contninua a raccogliere successo e premi, trai quali spicca il nostrano premio Gran Guinigi conquistato a Lucca nel 2011, con la storia breve It was all for the Tuna.

Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (1)

Sun-Ken Rock (Boichi, 2006-2016)

Sun-Ken Rock è un manga che viaggia a cavallo tra seinen e shonen: infatti, alla cruda violenza dei mafiosi troviamo abbinati i classici temi shonen dell’importanza del gruppo e dell’onore.

Il protagonista, Ken, segue Yumi, la ragazza di cui è innamorato, dal Giappone alla Corea, ma a differenza di lei non riesce a diventare un ufficiale di polizia, e si ritrova senza lavoro. Dopo aver casualmente salvato un anziano vittima di alcuni strozzini, un gruppo di malavitosi mette gli occhi su di lui, al fine di reclutarlo. Ken, la cui famiglia è stata sterminata dalla yakuza, è riottoso in un primo momento, ma finirà per rimanere coinvolto nella spirale di violenza del mondo criminale coreano. Il giovane otterrà da esso grande successo, diventando boss di una gang sempre più ricca e potente, ma dovrà cercare di non rivelarsi alla poliziotta Yumi.

La ragazza, d’altra parte, era a sua volta in fuga dalla propria famiglia giapponese di yakuza. L’unione tra Yumi e Ken e le loro connessioni con le mafie renderanno la situazione insostenibile e metteranno in gioco la loro stessa sopravvivenza.

Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (2)

Origin (Boichi, 2016-2019)

Dopo il successo di Sun-Ken Rock, Boichi ha l’occasione di serializzare un’opera del suo genere prediletto, la fantascienza. Perciò crea Origin, per Young Magazine di Kodansha.

Il manga ha come protagonista un automa senziente, che ha perso il suo creatore ma è in cerca di sè stesso e della propria possibile umanità; Origin, appunto. Il suo viaggio lo porta a scontrarsi con altre intelligenze artificiali che hanno raggiunto l’autoconsapevolezza, ma, a differenza di Origin, cercano non di comprendere ma di soppiantare l’umanità. Questi robot sono essenzialmente fratelli di Origin, nati dalla stessa mente e mano che ha creato lui.

La classica tematica sci-fi dell’IA senziente è il motore di quest’opera, ma al centro della scena ci sono emozioni e tanta, tanta azione. Gli automi si scontrano con ferocia, in combattimenti che vanno ben oltre le umane possibilità. Il risultato è un manga con trovate scientifiche credibili e originali, e un tema importante, ma nessuna di queste due cose lo definisce nella sua essenza. Infatti, Origin è prima di tutto una lettura divertente e appassionante, grazie ai personaggi unici e ai combattimenti al cardiopalma.

Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (3)

Dr. Stone (Riichiro Inagaki, Boichi, 2017-oggi)

Boichi ha prestato la propria matita a molti autori, ma la sua attuale collaborazione con Inagaki per Dr. Stone è certamente quella di maggior successo di pubblico. Nonostante Boichi lavori solo ai disegni per quest’opera, è impossibile non citarla, in quanto serie di successo su Weekly Shonen Jump.

Dr. Stone è una serie che parla di scienza, ma in un linguaggio palatabile ai lettori più giovani. In generale, probabilmente questa è una delle opere più shonen, e quindi meno cruente, a cui Boichi ha lavorato. Si tratta di una grande occasione per l’autore per fare abbondante uso del super-deformed, di cui scopriamo essere un vero maestro, e per creare rappresentazioni bizzarre come lo “Steam Gorilla“.

In ogni caso questo non significa che la potenza di fuoco di Boichi non venga sfruttata pienamente in Dr. Stone: i combattenti hanno la fisicità statuaria che meritano, i loro scontri sono efferati, e i potenti macchinari creati dalla mente di Senku brillano sotto il sole del mondo di pietra. Non c’è dubbio che buona parte del successo dell’opera sia merito del peculiare tratto dell’autore, e di come ha dato vita pulsante ai personaggi.

Dr. Stone è tuttora in corso, ed è possibile seguirlo su MangaPlus.

Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (4)

Concludendo…

Boichi è un autore la cui popolarità è in continua ascesa. Nonostante sia attivo da molti anni, non è esploso come certe supernove del mondo dei manga, ma si è costruito una carriera solida nel tempo. La sua crescita come professionista è a sua volta costante, arrivando oggi a pubblicare sia per Kodansha che per Shueisha. Lo scorso anno, ha incassato premi sia per Dr. Stone che per Origin.

Per chi non è nato in Giappone, sfondare nell’industria dei manga è praticamente impossibile; Boichi invece si è ricavato il proprio posto con relativa facilità, e, dopo Dr. Stone, saranno probabilmente sempre di più gli autori che vorranno avvalersi del suo stile unico e inconfondibile. Il maestro, d’altra parte, continua a dimostrare un’ecletticità incredibile, avendo rappresentato nella sua carriera spin-off di opere iconiche come Trigun e Terra Formars.

Boichi al momento e più che altro apprezzato per il suo tratto, e per le sue rappresentazioni pazzesche di anatomie e scontri in movimento. Con questo trend positivo, tuttavia si può stare certi che egli continuerà a migliorare anche come autore delle proprie storie. Nuovi capolavori in futuro sono in arrivo.

(in offerta su amazon.it)Da non perdere!

La finestra sul parco

Sissel, Barbara Taylor (Author)

10,00 EUR −50% 5,00 EUR

Boichi, lo scienziato | Un manhwaka, tre opere - tuttotek.it (2024)

References

Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Sen. Emmett Berge

Last Updated:

Views: 6440

Rating: 5 / 5 (60 voted)

Reviews: 83% of readers found this page helpful

Author information

Name: Sen. Emmett Berge

Birthday: 1993-06-17

Address: 787 Elvis Divide, Port Brice, OH 24507-6802

Phone: +9779049645255

Job: Senior Healthcare Specialist

Hobby: Cycling, Model building, Kitesurfing, Origami, Lapidary, Dance, Basketball

Introduction: My name is Sen. Emmett Berge, I am a funny, vast, charming, courageous, enthusiastic, jolly, famous person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.